Una tazza di Masala Chai Tè e qualche informazione sulla celiachia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    8 tazze
  • Tempo Totale
    15 Minuti
Masala chai te

Una tazza solitamente non basta!!!

Stasera mentre bevevo una tazza di Masala Chai Tè stavo sfogliando alcuni libri nuovi che mi sono arrivati sulla celiachia e vedo che tanti sono pieni solo di ricette, ricette, ricette. In realtà molta gente non conosce  a monte di cosa stiamo parlando.

La celiachia è una grave malattia autoimmune genetica che danneggia i villi intestinali. Quando i villi sono danneggiati, il corpo è non è più in grado di assorbire i nutrienti nel sangue, questa condizione può portare alla malnutrizione.

La malattia celiaca è ereditaria e può colpire uomini e donne di tutte le età e razze. Le persone con un parente di primo grado con la malattia celiaca (genitore, figlio, fratello) hanno una probabilità su 10 di sviluppare la celiachia. In generale, il 5-22% dei pazienti celiaci hanno un parente stretto celiaco.

Secondo uno studio, è di 6-10 anni il tempo medio che una persona deve attendere per avere una corretta diagnosi della malattia. Un dato da tenere in considerazione visto che, se non trattata, le persone affette dalla malattia possono sviluppare ulteriori complicazioni, come altre malattie autoimmuni, osteoporosi, malattie della tiroide, e purtroppo anche il cancro.

I sintomi della celiachia sono svariati e dipendono molto da soggetto a soggetto, ecco i più comuni: 

  • Problemi digestivi (gonfiore addominale, dolore, gas, diarrea, feci chiare, perdita di peso)
  • Assenza o irregolarità del ciclo mestruale
  • Dermatite erpetiforme, un grave rash cutaneo
  • Anemia da carenza di ferro
  • Ulcere aftose
  • Problemi muscolo-scheletrici (crampi muscolari, dolori articolari e delle ossa)
  • Problemi di crescita e difetti di crescita nei bambini
  • Sensazione di formicolio alle gambe 

Diagnosi 

  • Analisi del sangue per verificare la presenza di anticorpi come risposta al glutine
  • Biopsia dell’intestino tenue per valutare il danno intestinale. Per i pazienti con sospetta dermatite erpetiforme, è fatta la biopsia cutanea prendendo della pelle vicino la lesione.

I test devono essere eseguiti prima di limitare il glutine, per garantire una diagnosi più accurata. La dieta senza glutine deve essere effettuata solo dopo la biopsia e il colloquio con il medico.

Non è richiesto alcun intervento chirurgico né alcun farmaco. L’unico trattamento conosciuto per la celiachia fino ad oggi è una dieta scrupolosa e permanente priva di glutine.

È assolutamente indispensabili rivolgersi a un medico per avere indicazioni sulla corretta dieta da intraprendere.

Consolatevi con una bevanda molto particolare ma buonissima e una volta che la conosci non potrai farne a meno

 

Ingredienti per 8 tazze

  • 6/8 chiodi di garofano
  • 6/8 baccelli di cardamomo
  • 1 stecca cannella o 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 1 cucchiaio zenzero in polvere o un pezzettino di zenzero fresco
  • 1 cucchiaio semi di finocchio
  • 2/3 granelli pepe nero
  • 6/8 foglie te nero in foglia (Assam o Ceylon)
  • 0,500 lt acqua
  • 0,200 lt latte di nocciola o di quinoa
  • 4 cucchiai sciroppo di yacon o miele a scelta

Procedimento

  1. Macinare grossolanamente i chiodi di garofano e i semi di finocchio. pestate con il mortaio i bacelli di cardamomo. Spezzettate la stecca di cannella e se usate lo zenzero fresco pelatelo e tagliatelo a fettine sottili.

    Fate bollire le spezie a fuoco medio in una pentola con il fondo pesante 1/2 lt di acqua. Aggiungete le foglie di tè e abbassate a fuoco basso per 5 minuti.

    Versare il latte e riportare a ebollizione, poi ridurre la fiamma e sobbollire per altri 2 minuti.

    Togliere dal fuoco e filtrare attraverso un colino fitto in tazze e servire caldo dolcificando con lo sciroppo o il miele

La combinazione di queste spezie aiuta a calmare e rivitalizzare lo spirito e la mente grazie alle proprietà curative della cannella che riduce i rischi associati al diabete, al cardamomo e al finocchio che aiutano nei problemi digestivi, al pepe nero che contiene antiossidanti, ai chiodi di garofano che funzionano da antisettico per l’intestino e infine allo zenzero che aiuta nel mal di stomaco. Buon tè

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *