cucina italianaVellutata di cipolle e patate

Tempo di preparazione:

Creme, vellutate, passati … …. sono i nomi che indicano, insieme con quelli di zuppe
e minestre, un primo in brodo a base di verdure e altri ingredienti come legumi, farine o cereali.

La differenza tra un passato, una crema o una vellutata non è facilmente definibile, in quanto si tratta sempre di preparazioni di consistenza cremosa che, a fine cottura, vanno frullate e, se necessario, ispessite. Indicativamente possiamo dire che le creme vengono addensate con l’aggiunta di farina di riso; le vellutate richiedono burro maneggiato; i passati, di solito di legumi, si addensano semplicemente passandone una parte.

Altrettanto difficile da definire è la differenza tra minestre e zuppe perché entrambe sono quasi esclusivamente a base di verdure fresche (pochi, o assenti i legumi, specie quelli secchi); le minestre risultano, però, piuttosto dense mentre le zuppe, restano più brodose e vengono servite con fette di pane abbrustolito o fritto.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di cipolle
  • 350 g di patate
  • 1,5 It. di brodo
  • 1 costa di sedano
  • 1 cucchiaio di maizena
  • parmigiano grattugiato
  • 2 dl di panna (facoltativo)
  • 1 tuorlo d’uovo (facoltativo)
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • olio d’oliva

Preparazione

Mondate le cipolle, taglia­tele a fettine molto sottili mettendone da parte una pic­cola quantità per la guarni­zione finale. Fate stufare le restanti in una pentola di ter­racotta insieme al sedano, a tre cucchiai d’olio e ad altret­tanto brodo. Dopo una deci­na di minuti aggiungete le pa­tate pelate e tagliate a toc­chettini. Lasciatele insaporire per qualche minuto nel con­dimento, poi versate il brodo bollente e lasciate cuocere a recipiente semicoperto e a fuoco moderato per 45 minu­ti. Frullate il tutto.

In una scodella amalgamate la maizena, 2 cucchiaiate di vino bianco e un po’ del passato di verdura. Incorporate questo composto alla crema di cipolle e patate. Rimescolate e lasciate cuoce­re per un quarto d’ora. Nel frattempo fate dorare in un te­game velato d’olio la cipolla accantonata all’inizio. Quan­do sarà ben colorita la mi­schierete alla vellutata. Spol­verate di parmigiano grattu­giato e servite fumante.

Se volete dare un gusto diverso, potrete rendere ancor più cremosa questa vel­lutata aggiungendole un tuor­lo d’uovo battuto insieme alla panna (incorporate rapida­mente per evitare che il composto “impazzisca”).

 

Print Friendly

Cucinata e scritta da | Pubblicata il | cucina e dieta, cucina italiana, zuppe, minestre, creme e vellutate | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

 

 

Commenti

I pensieri dei buongustai...

Ancora nessun commento a questo articolo.
Vuoi lasciare il tuo?


Aggiungi un commento

Compila il modulo e pubblica il tuo commento...

Devi collegarti per poter scrivere un commento.