cucina italianacucina regionalele feste in tavolaBossolà

Tempo di preparazione:

Per il periodo natalizio, c’è un varietà incredibile di dolci dedicati al periodo.Siamo circondati da pandori e panettoni più o meno farciti e poi ci sono i dolci tradizionali locali che si trovano solo in una ristretta zona d’Italia e che ai più sono sconosciuti.

Il bossolà è una ciambella casalinga della tradizione bresciana, assimilabile al bisulàan o bussolano tipico del Cremonese e del Mantovano, nella tipologia del buccellato medioevale, comune ad altre tradizioni regionali.

Come specialità bresciana era già conosciuto all’inizio del XIX secolo, tanto da meritare la segnalazione da parte del Dubini.

Il bossolà, che nell’Ottocento era considerato una vera e propria specialità da credenza, oggi appare più congeniale a una del mattino o a un sano spuntino pomeridiano piuttosto che a un dessert.
Il rustico ma delicato, infatti, si sposa bene con il latte e meglio ancora con il tè. Volendo presentarlo a fine si abbina con bianchi dolci o liquorosi.

Ingredienti per 6 persone

  • 300 g di bianca,
  • 200 g di fecola di ,
  • 200 g di ,
  • 120 g di burro,
  • 4 fresche,
  • 40 g di lievito di ,
  • 1 limone non trattato,
  • 1 bicchiere di latte,
  • ½ stecca di ,
  • sale

Preparazione

In un pentolino mettete a scaldare il latte insieme alla stecca di vaniglia che toglierete dopo circa 112 ora quindi incorporatevi il lievito e fatelo sciogliere.

Ricordate che il fuoco deve essere sempre molto basso per non portare mai il latte all’ebollizione. Mescolate i due tipi di farina e montate il burro ammorbidito con lo zucchero, aggiungetevi i tuorli d’uovo, le farine, la scorza di limone grattugiata, un pizzico di sale e iniziate a lavorare per bene.

Aggiungete poi gli albumi montati a , il lievito con il latte e mescolate ancora fino a che gli ingredienti si saranno tutti ben amalgamati. Imburrate una tor-tiera con il buco centrale per ciambelle, spolveratela con un po’ di farina bianca e versatevi il composto. Fate lievitare al caldo per 1 ora quindi infornate in forno già caldo a 170° per 40 minuti circa.

Passati i 40 minuti, per sapere se la ciambella è cotta, introducete nell’impasto uno stuzzicadenti; se risulterà asciutto, la torta sarà pronta. Una versione un po’ più ricca di questa ciambella prevede l’inserimento nell’impasto di una manciata di uvetta e di canditi.

Print Friendly

Cucinata e scritta da | Pubblicata il | cucina italiana, cucina lombarda, cucina regionale, dolci, le feste in tavola, natale | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

 

 

Commenti

I pensieri dei buongustai...

2 commenti per "Bossolà"

  1. I sognatori di Cucina e nuvole

    Perchè fare questo dolce solo a Natale?

    5 dicembre 2011
  2. Stefy

    Una ricettina semplice ma sempre di sicuro successo…un bacino

    5 dicembre 2011

Aggiungi un commento

Compila il modulo e pubblica il tuo commento...

Devi collegarti per poter scrivere un commento.